Lago di Fiastra (Macerata, Italia)

Il Lago di Fiastra è un lago artificiale cominciato a costruire nel 1955 per fornire energia elettrica nella Vallata del Fiastrone ed è situato a Fiastra nella Provincia di Macerata nelle Marche.

Il Lago di Fiastra è il primo lago per profondità con una profondità massima di 87 m all’altezza della diga. La sua superficie invece è di 2 km quadrati.

Il lago è situato all’interno del Parco Nazionale dei monti Sibillini ed è alimentato dalle acque del fiume Fiastrone e piccoli affluenti minori che creano angoli suggestivi.

Il lago è un serbatoio di energia preziosa e le sue acque vi colpiranno e stupiranno per la loro limpidezza ed intensità di colore. Azzurro chiaro, azzurro scuro, turchese, zaffiro, verde smeraldo, blu cobalto, numerose sono le sfumature che vi appariranno e che saranno sempre diverse con il variare della luce, della luminosità e degli scorci e promontori da cui lo ammirerete. La riva del lato sinistro risulta essere molto scoscesa e pertanto non particolarmente accessibile mentre quella del lato destro, molto più pianeggiante, è costeggiata oltre che dalla strada principale, da un comodo sentiero posto proprio a ridosso del lago percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Oltre alla sua funzione idroelettrica, il Lago di Fiastra è anche una grande attrattiva turistica grazie alla sua bellissima posizione. Circondato da monti e boschi è un luogo ideale per trascorrere piacevoli giornate lungo le sue rive attrezzate con lettini ed ombrelloni per rilassarsi, godere del sole e di un po’ di riposo magari in compagnia di un buon libro. Vi è inoltre la possibilità di praticare la vela, il canottaggio ed affittare dei pedalò per gustarsi a pieno tutto il suo splendore. Il lago è ben attrezzato dal punto di vista turistico per la presenza di apposite aree di sosta e parcheggi tutt’intorno alle zone balneabili.

Profondità acqua : graduale fino a profonda

Temperatura acqua:  fresca

Spiaggia : si

Come arrivare:  da Ancona o Macerata, seguire indicazioni per Fiegni 

fonte: sibilliniweb.it

Approfondisci sul Web:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *